Zala Kravos

Zala Kravos pianoforte

Nata in Slovenia nel 2002, Zala Kravos ha iniziato a studiare musica all’età di tre anni e poi, cominciato con le lezioni di pianoforte all’età di cinque. A soli sei anni, è entrata nel Conservatorio della Città di Lussemburgo, dove ha studiato pianoforte, teoria musicale, analisi, armonia e lettura a prima vista.

Dal 2012 al 2016, ha studiato alla Queen Elisabeth Music Chapel di Bruxelles sotto la guida di Maria João Pires e ora continua con Louis Lortie, il nuovo maestro in residenza. Partecipa regolarmente alle masterclass dei pianisti di fama internazionale. Nel 2009 e nel 2011, ha vinto medaglie d’oro al concorso lussemburghese per giovani solisti. È anche vincitrice di alcuni concorsi internazionali, tra cui il Concorso Pianistico Internazionale di Francia nel 2011, il Concorso Europeo per Piano Solo Luxembourg 2014 e il Concorso AADGT “Passione di Musica 2016” nella Carnegie Hall (New York).

Dall’età di sei anni, ha cominciato ad esibirsi sul palco internazionale. Svolge la sua attività concertistica in più di tredici paesi, tra cui Cina e gli Stati Uniti. Ha suonato più volte come solista con orchestra sinfonica i concerti di Berkovich (2010), J. C. Bach (2011 e 2012), Haydn (2013), Mozart (2013 e 2017), Beethoven e Ravel (2015).

A Bruxelles, ha suonato al festival Classissimo nel 2013 e ai Flagey Piano Days nel 2014. Nel 2013 ha partecipato al concerto europeo nell’ambito delle World New Music Days a Bratislava (Slovacchia). Nel 2014 è stata invitata al concerto di chiusura del XVII Festival Internazionale di Musica Pianistica Contemporanea “ppIANISSIMO 2014” e nel 2015 al Festival Extravaganza di pianoforte, entrambi a Sofia (Bulgaria). Nel 2013 e 2014 ha presentato in anteprima mondiale due composizioni scritte per lei dalla compositrice lussemburghese Albena Petrovic-Vratchanska.

Nel 2013, Zala Kravos è stata invitata a partecipare con una sua breve composizione al “Progetto Frida Kahlo” (CD originale e spettacolo multimediale) e per registrare brani di Schubert e Chopin per il CD giubilare che segna i 150 anni del Associazione di educazione musicale UGDA in Lussemburgo.