Musicisti


mario

Mario Sollazzo / clavicembalo 

Mario Sollazzo è nato a Napoli. Dopo essersi diplomato in pianoforte e musica da camera al Conservatorio “S. Cecilia” di Roma ha continuato gli studi alla Musikhochschule di Detmold in Germania. Successivamente si è diplomato in composizione alla Musikhochschule “Carl Maria von Weber” di Dresda. E’ laureato con lode in filosofia presso l’Università Tor Vergata di Roma.

Alterna l’attività di pianista a quella di clavicembalista contando su un vastissimo repertorio che spazia dal barocco alla musica contemporanea. Ha fondato il gruppo Marammè con cui si evolve una ricerca sulla musica tradizionale del sud Italia. Il gruppo ha realizzato i cd: “Frate Nunzio e la sua storia” (Creole World Music Prize 2007 di Lipsia) e “Terre senz’acqua” (2010). Dal 2001 al 2006 è stato membro fondatore della Congrega de’ Furiosi, un gruppo sperimentale che ha condotto un lavoro di ricerca sulla musica antica su strumenti originali e sul teatro barocco partecipando a corsi con Jordi Savall, John Holloway, Simon Standage, Hans Christoph Rademann, Stefano Montanari, Alexander Lonquich. Nel 2010 ha fondato insieme a Stefano Zanobini l’innovativo Ensemble Alraune, composto non solo da musicisti ma anche da designer, pittori, architetti, attori e danzatori. Collabora con compagnie teatrali e coreografi per i quali cura la composizione ed esecuzione delle musiche di scena tra cui quelle per: “Il Flauto Magico. II Parte” di Goethe, “L’Opera dei Pezzenti” di J. Gay, “La Tempesta” e “Amleto” di Shakespeare. Sue composizioni sono state eseguite ai Dresdner Tage der Zeitgenössische Musik, Festspielhaus Hellerau, Opernschule della Musikhochschule di Dresda, Rheinsberg Musikakademie, BKA Berlin, Musikfestspiele di Dresda.

Dal 2007 al 2009 è stato il consulente musicale della Gregor Seyffert Compagnie di Berlino presso l’Anhaltisches Theater Dessau. Incide per la casa discografica KHA presso cui ha pubblicato i cd “LA32” con musiche per pianoforte solo di Ernesto Lecuona e “Piano Express” con una selezione di brani del repertorio pianistico tradizionale. Dal 2010 anche per Musica NovAntiqua con cui ha pubblicato il doppio cd “Domenico Scarlatti – Sonate”.

Come pianista, clavicembalista e cantante è attivo come solista, con orchestra e in formazioni cameristiche. Concerti in Italia, Germania, Repubblica Ceca, Polonia, Austria, Olanda, Slovenia. Registrazioni live per le radio tedesche MDR e WDR e la Radio Nazionale Slovena. Dal 2001 al 2005 ha avuto un incarico di insegnamento presso la Musikhochschule di Detmold. Ha insegnato pianoforte principale presso i conservatori di Benevento e Campobasso dal 2006 è docente presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali Vecchi-Tonelli di Modena.

Ha curato la realizzazione musicale e diretto le opere: “La Finta Schiava” di F.G. Fajer (2007), “La Purpura de la Rosa” di Torrejon Y Velasco (2009), il dramma sacro di G.B.Pergolesi “San Guglielmo d’Aquitania” (2011) e “La Conversione di Maddalena” di G. Bononcini (2012). Dal 2013 è membro dell’ensemble di musica antica Italico Splendore.

Nell’agosto 2014 con l’Ensemble Alraune ha concorso alla direzione musicale della prima esecuzione in tempi moderni dell’opera Le Fate (1736) del compositore Giovanni Alberto Ristori per il Festival Ekhof di Gotha (Germania).