Giulia Bolcato

Giulia Bolcato / soprano 

Nata a Vicenza nel 1990, inizia gli studi di canto con Rita Lantieri. A vent’anni debutta come Mariuccia (I due timidi di Rota) al Teatro Malibran di Venezia. Premiata al primo concorso internazionale musica di canto di Jesolo nel 2012, è stata protagonista nello stesso anno ne Le donne gelose di Zambon e Regina (Il vestito nuovo dell’imperatore di Furlani). Ha cantato nei ruoli di Belinda (Dido and Aeneas) a Tarvisio, Villach e Castelfranco Veneto, e di Fanny (La cambiale di matrimonio) al Teatro Malibran di Venezia nel 2013. Ha interpretato Susanna (Le nozze di Figaro) al Teatro Olimpico di Vicenza e Ninetta (La gazza ladra) al Mainfranken Theater Würzburg nel febbraio 2014. Nell’aprile dello stesso anno è soprano solista nel Miserere di Pärt nella Basilica dei Frari a Venezia e in maggio vince il premio Faravelli al concorso ‘Salice d’oro’; seguono, in estate, i ruoli di Mamma Liu (Il gioco del vento e della luna di Mosca) e Misena (L’Eritrea di Cavalli), quest’ultimo all’interno del festival estivo del Teatro La Fenice di Venezia e diretto da Stefano Montanari con la reia di Olivier Lexa. È laureata in lingue, culture e società dell’Asia orientale all’università Ca’ Foscari di Venezia e attualmente frequenta il terzo anno del corso triennale al Conservatorio ‘B. Marcello’ di Venezia sotto la guida di Stefano Gibellato.